La frode informatica

Anche l’art. 640 ter è stato introdotto nel codice penale dalla Legge 23.12.1993, n. 547, la norma che fu varata in risposta all’allarme sociale destato da diversi atti di criminalità informatica, verificatisi nei primi anni ’90, e si prefiggeva lo scopo di accordare tutela ad una serie di beni giuridicamente rilevanti che, fino ad allora, non era stato possibile difendere in modo adeguato.

Leggi tutto

Intercettazione delle comunicazioni telematiche

L’evoluzione del sistema normativo operata dal Legislatore con la Legge 547/1993 non poteva, ovviamente, trascurare di operare una profonda riforma del sistema di tutela delle comunicazioni, estendendo le sanzioni già previste per le aggressioni poste in essere alle comunicazioni telegrafiche e telefoniche a tutte quelle forme di trasmissione realizzabili con sistemi informatici.

Leggi tutto

Corrispondenza informatica e riservatezza delle comunicazioni

Quello della riservatezza della posta elettronica è forse uno dei problemi che ha maggiormente impegnato gli operatori del diritto negli ultimi anni. Alle ovvie esigenze di tutela dei messaggi veicolati tramite e-mail si sono contrapposte le caratteristiche tecniche dei sistemi informatici e telematici e le problematiche connesse alla gestione delle risorse tecnologiche all’interno delle aziende.

Leggi tutto

L’accesso abusivo al sistema informatico

Quando si parla di violazione di un elaboratore elettronico, immediatamente nella mente si materializza il termine hacker, e chiunque abbia avuto almeno quindici anni nel 1984 ripensa a Matthew Broderick e al film “Wargames”, in cui un giovane studente riesce a collegarsi al computer Joshua, installato presso il Norad (Sistema di difesa statunitense del Nord Atlantico) e rischia di scatenare la terza guerra mondiale.

Leggi tutto