Videosorveglianza su una strada pubblica

L’installazione di un sistema di videosorveglianza con riprese del pubblico transito non costituisce in sé attività illecita, a condizione che le telecamere siano state adeguatamente segnalate, come prevede la normativa posta a tutela dei dati personali.

Non si rileva attività illecita poichè la presenza delle telecamere, in luoghi nei quali non vi è ragionevole aspettativa di riservatezza, induce condizionamenti minimi, tali da non potersi considerare espressivi di una significativa costrizione della libertà di autodeterminazione

Sentenza-20527_2019

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *