Wargames – Giochi di guerra

(John Badham, 1983) E’ il film che ha fatto conoscere gli hacker e i rischi della criminalità informatica al mondo intero, con Matthew Broderick ancora ragazzino ad interpretare il ruolo dello studente brillante, poco avvezzo a rispettare le regole, che entra in contatto, casualmente, con un supercomputer del Norad.

Scambiando la connessione del Norad per la BBS di un produttore di videogiochi, il giovane David inizia a giocare una partita che porterà lo scompiglio nel Comando della difesa aerea del nord America.

Il supercomputer Joshua, infatti, dal nome del figlio deceduto del professore che l’aveva ideato e programmato, traspone il gioco di David nella realtà del centro elaborazione dati del Norad, allertando le misure di difesa e sottraendosi al controllo dei militari per scoprire i codici di lancio dei missili nucleari, al fine di contrastare quella che ritiene essere una iniziativa bellica dell’Unione Sovietica

Solo l’intuizione del giovane hacker ed il ritorno del professor Falken, che l’aveva progettato, riescono ad insegnare a Joshua il gioco del Tris, attraverso il quale il supercomputer apprende il significato del gioco in cui non esistono vincitori e lo applica agli scacchieri delle strategie militari, concludendo che l’unica scelta intelligente è non giocare

Un film coinvolgente e pieno di ritmo, a tratti “antico” rispetto alle tecnologie alle quali siamo abituati oggi ma, proprio per questo, ancora più interessante. Per appassionati d’informatica ma anche per comuni mortali.

Gianluca Pomante

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *